venerdì 27 gennaio 2017

La cucina facile....il microonde

Da tantissimo tempo ormai il forno a microonde è un elemento fondamentale per le nostre cucine. Dopo un lunghissimo periodo di diffidenza (oggi quasi completamente superata), la cucina a microonde è una valida alternativa alla cucina tradizionale, non solo nella sua funzione base (riscaldare gli alimenti), ma anche nella vera e propria preparazione di piatti e ricette, pur con alcune limitazioni. Facciamo un passo indietro e diciamo che il microonde fu messo sul mercato agli inizi degli anni Cinquanta, prima negli Stati Uniti e poi in Giappone, solo un decennio più tardi, arrivò in Europa. In Italia si è affermato più lentamente, con il cambiamento degli stili di vita. Le microonde sono onde elettromagnetiche generate da una valvola, chiamata Magnetron, che vengono riflesse dalle pareti e dallo sportello del forno e, che penetrano nei recipienti senza alterarsi. Sono assorbite dalle molecole dell'acqua, di grasso e di zucchero dei cibi. Le molecole, messe in forte attrito, provocano il calore che serve a cuocere gli alimenti. La cottura avviene per conduzione, dall'esterno dei cibi verso il loro interno (fino a 5 cm). Un consiglio: per una cottura ottimale, non bisogna lasciare il cibo tolto dal frigo a temperatura ambiente, ma metterlo direttamente nel microonde!