Traduttore

"Con un pò di fantasia e intuito culinario,
è possibile riutilizzare gli avanzi della cucina,
trasformandoli in gustose pietanze.
L'avreste mai pensato?"

venerdì 7 luglio 2017

Riso freddo con germogli di azuki (Marzo)

Ingredienti per 4 persone:
  • 320 grammi di riso integrale bio
  • 60 grammi di spinacini
  • 60 grammi di rucola
  • 30 grammi di germogli di azuki
  • 30 grammi di germogli di piselli
  • 60 grammi di mandorle
  • 12 pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva (quanto basta)
  • sale marino integrale (quanto basta)
Preparazione: sciacquare il riso sotto l'acqua corrente, prendere una pentola e inseritelo con due parti di acqua per ogni parte di riso. Portare a ebollizione, salare con poco sale, mettere la fiamma al minimo e lasciare cuocere per 40-50 minuti, finchè il liquido non sarà del tutto assorbito e il riso cotto. Lavare e asciugare i germogli, fateli saltare in padella con un filo di olio assieme agli spinacini. Lavare e asciugare anche la rucola e, in un frullatore, aggiungendo i germogli, gli spinacini, le mandorle e lo spicchio di aglio con 3 cucchiai di olio, frullare tutto. Tagliare i pomodorini e uniteli al composto appena preparato. Conclusa la cottura del riso, lasciatelo raffreddare, poi conditelo con il composto (pesto). Servire tiepido o freddo.



Insalata Primavera di porro e spinacini (Marzo)

Ingredienti per 2 persone:
  • 500 grammi di spinacini freschi
  • 300 grammi di fette di pane tostate di pane integrale di segale
  • 100 grammi di germogli di ceci
  • 50 grammi di germogli di porro
  • 50 grammi di semi di sesamo tostati
  • 1 arancia (succo)
  • sale e pepe nero (quanto basta)
  • olio extravergine di oliva (quanto basta)
Preparazione: lavare e asciugare bene, separatamente, gli spinacini e i germogli. Mettere gli spinacini e i germogli di porro in un'insalatiera, condire con un goccio di olio extravergine di oliva, con il succo di arancia, i semi di sesamo, sale e pepe nero. A parte, in una padella antiaderente, fate saltare i germogli di ceci, poi lasciateli raffreddare, aggiungendoli agli spinacini e mescolare tutto. Servire l'insalata con il pane tostato.   

lunedì 26 giugno 2017

Cucinare senza fiamma (Crudismo)

Mangiare alimenti crudi per fare spazio a piatti da veri gourmet è un traguardo di colori, di abbinamenti spesso originali, che fanno bene! Ecco tutti i benefici del mangiare crudo:
  • Favorisce la rigenerazione dei tessuti e l'ossigenazione dei muscoli
  • Facilita la digestione e l'assimilazione delle sostanze nutritive
  • Aiuta a disintossicare corpo e mente, donando nuova energia e vitalità
  • Rende la pelle più giovane, migliora l'aspetto fisico, rinforza unghie e capelli
  • Favorisce la perdita di peso o il mantenimento della perfetta forma
  • Migliora il sonno.
  • Combatte gli sviluppi infiammatori e le patologie croniche
  • Fa riscoprire il piacere dei sapori semplici che la natura ci offre
  • Aiuta a ritrovare il desiderio di cucinare con passione e creatività 

venerdì 16 giugno 2017

Torta con barbabietola e glassa al cioccolato

Ingredienti per 4 persone:
  • 150 grammi di barbabietola cotta
  • 80 grammi di farina integrale di farro integrale
  • 50 grammi di mandorle pelate macinate a farina
  • 60 grammi di sciroppo di riso bio
  • 60 grammi di sciroppo d'acero
  • 60 grammi di estratto di lamponi e barbabietola cruda
  • 60 grammi di olio di semi bio
  • 9 grammi di cacao amaro
  • 9 grammi di cremor tartaro (agente lievitante naturale)
  • sale integrale (quanto basta)
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere
  • frutti di bosco freschi (quanto basta)
Ingredienti per la glassa fondente:
  • 3 cucchiai di latte di mandorla 
  • cioccolato fondente al 80% (quanto basta)
Preparazione: cuocere una barbabietola e una volta fredda tritarla finemente. Macinare le mandorle e unirle alla farina, alla vaniglia, al cremor tartaro e al sale. Prendere un contenitore e versare l'olio, l'estratto di barbabietola, i lamponi, lo sciroppo di riso, quello d'acero e miscelare bene. Unire gli ingredienti secchi ai liquidi e per ultima la barbabietola. Prendere uno stampo di 20 cm e infornare la torta a 180°C per 40 minuti. Togliere la torta dal forno, preparare la glassa con il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria con 3 cucchiai di latte di mandorla e inseritela sopra la torta. Successivamente lasciare di nuovo raffreddare fino a quando il cioccolato non sarà diventato duro. Per la decorazione, usare i frutti di bosco freschi.


mercoledì 7 giugno 2017

Ogni cosa al suo posto

Per sistemare gli attrezzi da cucina e i prodotti alimentari acquistati, la prima regola da seguire è la logica; la seconda è la perseveranza: sennò molto presto il caos farà da padrone nella vostra cucina! Un semplice consiglio è quello di tenere sia nella dispensa che in frigorifero una giusta quantità di prodotti. Se siete single o una coppia, il frigorifero non dovrà essere pieno di alimenti di facile alterazione perchè non riuscirete a consumarli entro la data di scadenza. 
DISPENSA - nella dispensa riporre le posate nell'apposito cassetto, utilizzare un secondo cassetto per riporre i piccoli strumenti da cucina come: l'apriscatole, il trinciapollo, il pelapatate ecc. Il cassettone profondo servirà per sistemare i coperchi, i vassoi, le pentole più grandi. Nella dispensa alimentare, nell'ultimo scaffale mettete le confezioni grandi ma leggere tipo i biscotti o corn flakes, per riporre i barattoli più piccoli, le farine e lo zucchero, utilizzate il ripiano centrale della dispensa, i barattoli, le bottiglie più pesanti di uso giornaliero come l'olio, l'aceto e il vino, vanno collocate nel ripiano più basso, in vista.

FRIGORIFERO - ci sono in commercio modelli di frigorifero in cui sono previsti cestelli e cassetti ad hoc per alimenti diversi a secondo del grado di umidità idoneo, sistemare il cibo con il giusto criterio di conservazione così come i vani della porta, utili per riporre i vasetti e le bottiglie (ma cercate di non appesantirli troppo). E' importante ricordare di non disporre a pila gli alimenti, perchè tendono ad ammuffire: lasciate sempre un pò di spazio tra gli uni e gli altri, così l'aria circolerà meglio. 
FREEZER - gli alimenti che vanno nel congelatore devono o essere congelati (ma bisogna fare attenzione: non devono essere scongelati durante il tragitto dal supermercato a casa!) o freschi; in questo caso devono essere riposti negli appositi sacchetti o contenitori per refrigerazione e devono avere ciascuno un'etichetta sulla quale scriverete il nome del prodotto e la data dell'inizio della congelazione.

 CANTINA - quando si hanno problemi di spazio, la cantina è di fondamentale importanza come locale-dispensa. Bisogna ricordare che deve necessariamente essere al riparo da umidità, fresca, ben arieggiata, buia e ben pulita. Sistemare non solo le vostre bottiglie di vino, ma anche l'eventuale scorta di acqua minerale, di bibite, di liquori, di detersivi, di alimenti in scatola e di tutti quegli oggetti o alimenti di lunga scadenza che non si alterano come il riso e la pasta. 

venerdì 2 giugno 2017

L'indispensabile in Cucina

E' sottinteso che le nostre cucine siano ben attrezzate. La lista riportata nell'elenco bisogna considerarla come un punto di partenza per avere sempre una cucina ben fornita.
Prodotti da mettere in dispensa:
  • caffè, cracker, origano, pangrattato, piselli e altre verdure in scatola, fette biscottate, peperoncini piccanti interi o in polvere, pepe in grani o in polvere, patate, farina, olio extravergine di oliva, tonno in scatola, tè/camomilla, marmellata, olio di semi, salsa di pomodoro, pasta/riso, miele, aceto (bianco, rosso o balsamico), vino, cipolle, zucchero, sale fino e grosso, bicarbonato di sodio.
Alimenti da mettere in frigorifero:
  • burro, limoni, prezzemolo, yogurt, dadi da brodo, verdura fresca, rosmarino, latte, carote, aglio, cipolla, frutta di stagione, uova, sedano, basilico, formaggi, succhi di frutta, carne e pesce.
Alimenti da mettere in freezer:
  • verdure surgelate, pane di scorta, pasta sfoglia e frolla, gelato, pesce surgelato.
Articoli accessori:
  • sacchettini per la congelazione, tappi per le bottiglie, sacchetti da pattumiera, pellicola in rotoli, carta da forno, alluminio in rotoli, carta assorbente da cucina, stuzzicadenti,
Consigli:
  • Confezionare i prodotti congelati in quantità corrispondente al consumo di una volta. Lo stesso alimento non deve essere congelato più di una volta.
  • Non riporre mai in frigorifero alimenti ancora caldi.
  • Foderare con fogli di alluminio (da cambiare di tanto in tanto) il fondo del congelatore per evitare che le vaschette del ghiaccio o i cibi, si attacchino.
  • Quando si trasferisce un alimento dalla confezione a un contenitore, ricordarsi di riportare la data di scadenza.
  • Pulire i contenitori dopo ogni utilizzo: dureranno di più e non svilupperanno batteri nocivi. 


lunedì 29 maggio 2017

Pesi e Misure

Può succedere che in una cucina di casa non ci sia la bilancia per pesare gli alimenti. Attraverso questo elenco è possibile darsi un'idea di come poter orientarsi, per gestire al meglio i dosaggi nelle ricette.
  • 1 tazza grande corrisponde a 1/4 di litro o 25 cl, equivale a: 150 grammi di grano saraceno, 125 grammi di farina di frumento, 250 grammi di zucchero, 175 grammi di semolino, 130 grammi di farina di mais, 100 grammi di fiocchi d'avena, 100 grammi di ricotta.
  • 1 cucchiaio da minestra colmo equivale a: 30 grammi di sale grosso, 25 grammi di farina o di zucchero raffinato, 20 grammi di fecola di patate o di mandorle macinate, 15 grammi di cacao o di mandorle sfilettate, 10 grammi di caffè macinato, 40 grammi di burro, 20 grammi di uva passa, 10 grammi di fiocchi d'avena, 15 grammi di semolino.
  • 1 cucchiaio da minestra raso equivale a: 15 grammi di farina, di sale grosso o di zucchero, 10 grammi di fecola di patate, 8 grammi di mandorle macinate, 7 grammi di mandorle sfilettate, 5 grammi di caffè macinato, 15 grammi di burro, 20 grammi di latte, 5 grammi di olio, 5 grammi di fiocchi d'avena, 7 grammi di semolino, 10 grammi di panna.
  • 1 cucchiaino da caffè colmo equivale a: 10 grammi di sale fino, 8 grammi di fecola di patate, 7 grammi di farina 00 o di sale grosso, 5 grammi di zucchero raffinato.
  • 8 tazze da caffè riempite di acqua equivalgono a: 1 litro di liquido.
  • 6 cucchiai da tavola colmi di liquido equivalgono a: 1 dl.
  • 1 pezzo di burro grande quanto 1 uovo pesa 50 grammi.
  • 1 presa di pepe equivale a 1 grammo.
  • 1 presa di sale equivale a 3 grammi.  

lunedì 22 maggio 2017

Erbe aromatiche in vaso

Anche in vaso, le erbe aromatiche fresche danno eccellenti risultati unendo l'utile al dilettevole. Nella loro coltivazione regalano fiori e foglie per i più diversi usi. Ora scrivo dei semplici consigli per effettuare delle " raccolte aromatiche " soddisfacenti. Per prima cosa bisogna assicurarsi che i vasi abbiamo almeno un buco di drenaggio e piazzare sul fondo dello stesso, uno strato di piccoli ciottoli (sassolini smussati). Quasi tutte le erbe aromatiche hanno bisogno di almeno 20 centimetri di profondità per crescere mentre, quelle più alte, come ad esempio il finocchio, richiedono di almeno 30 centimetri di profondità. E poi, erbe come la menta, la melissa e il rosmarino devono essere piantate in vasi singoli, mentre la salvia, il timo e l'origano possono crescere nello stesso vaso. 

domenica 7 maggio 2017

Cotolette di lenticchie (Febbraio)

Ingredienti per 4 persone:
  • 400 grammi di lenticchie lessate
  • 1 cipollotto
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 4 uova
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva (quanto basta)
  • sale e pepe nero (quanto basta)
Preparazione: per iniziare bisogna far rassodare le uova e mettiamole da parte. Pulire il cipollotto, tagliatelo a fettine e fatelo stufare con olio e sale. Mescolare le lenticchie con le uova sode tritate, il cipollotto, il prezzemolo, la passata di pomodoro, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero. Amalgamato tutto il composto, preparare delle piccole cotolette, quindi passatele nella farina e fatele cuocere in padella con 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva, per 2 minuti a lato finchè non saranno dorate. Scolare le cotolette su carta assorbente e servitele ancora calde. 

Insalata mista con uva e noci (Febbraio)

Ingredienti per 2 persone:
  • 150 grammi di lattuga
  • 50 grammi di rucola
  • 1 mela rossa
  • 2 coste di sedano
  • 10 noci senza guscio
  • chicchi di uva rossa (quanto basta)
  • olio extra vergine di oliva (quanto basta)
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione: lavare e asciugare le insalate. Prendere una grande ciotola e disporre le insalate dentro di essa. Sgranare, lavare e asciugare l'uva rossa (meglio quella biologica), unire il sedano tagliato a piccole rondelle e la mela rossa bio tagliata a fettine sottili, con la buccia. Aggiungere i gherigli delle noci e condire con olio extra vergine di oliva, il sale e il pepe nero macinato al momento. 

lunedì 1 maggio 2017

Salmone ai pomodorini (Gennaio)

Ingredienti per 4 persone:
  • 600 grammi di salmone fresco (suddiviso in 4 tranci da 150 grammi l'uno)
  • 4 porri
  • 1 limone non trattato
  • 1 ciuffo di aneto (erba aromatica)
  • brodo vegetale (quanto basta)
  • pomodorini (quanto basta)
  • olio extra vergine di oliva (quanto basta)
  • sale (quanto basta)
Preparazione: togliere le parti verdi, le radici e le foglie esterne dei porri, tagliateli poi a striscioline e fateli rosolare a fuoco lento con i pomodorini e l'olio per 5 minuti, mescolando spesso. Insaporire con il sale il soffritto di verdure, aggiungere 2 mestoli di brodo vegetale caldo e fate continuare la cottura per altri 15 minuti. Tritare l'aneto, lavare il limone e grattugiare finemente la sua scorza. Mettere i tranci di salmone fresco in un cestello per la cottura a vapore, cospargeteli con l'aneto, la scorza di limone e un pò di sale e poi fateli cuocere coperti per 6 minuti. Al termine della cottura, serviteli con i porri e i pomodorini.                 

Vellutata di broccoli, zucchine e patate (Gennaio)

Ingredienti per 2 persone:
  • 2 cime di broccolo
  • 2 patate rosse
  • 2 cipolle bionde
  • 2 zucchine
  • olio extra vergine di oliva (quanto basta)
  • 1 confezione di panna di soia
  • sale e pepe nero (quanto basta)
  • cubetti di pane integrale dorati al forno (quanto basta)
Preparazione: si prende una pentola con il cestello, si aggiunge pochissima acqua (cottura a vapore) salata e si fanno lessare i broccoli, le zucchine, le patate e le cipolle. Appena le verdure saranno cotte, frullatele con il resto dell'acqua di cottura per poi rimetterle sul fuoco. Per ultimo, condire le verdure con il sale, il pepe, l'olio extra vergine di oliva e aggiungere la panna di soia. Amalgamare bene tutti gli ingredienti. Servire la vellutata nelle ciotole, con crostini formati dai cubetti di pane integrale dorati al forno.

mercoledì 26 aprile 2017

Zuppa di Miso

Ingredienti
  • 1 verdura a radice bio a scelta tra carote, ravanelli e daikon
  • 1 verdura di terra bio tra broccoli e cavolfiori
  • 1 verdura a foglia verde bio tra cime di carota, prezzemolo e porro
  • 1 alga wakame (qualche centimetro)
  • 1 cucchiaino di miso (pasta fermentata a base di soia) a porzione
  • 1 cipollotto
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • zenzero o crescione (pianta erbacea) quanto basta
  • brodo vegetale (quanto basta)
Preparazione: sciacquare l'alga wakame e metterla in ammollo in una scodella piccola con dell'acqua fino a quando non si sarà reidratata del tutto. Tagliare in modo fine le verdure, compresa l'alga e mettetele in una pentola d'acciaio. Aggiungere l'acqua fino a ricoprire le verdure, mettere il coperchio e fare cuocere fino a quando le verdure saranno morbide. Intanto in una ciotola aggiungere la quantità di miso necessaria e stemperatela con del brodo vegetale caldo fino a scioglierlo del tutto. A cottura ultimata, spegnere la fiamma e versare il miso nella pentola (il miso non deve bollire perchè il calore distrugge tutte le sue proprietà). Guarnire la zuppa con del prezzemolo fresco, con il cipollotto, con lo zenzero o il crescione. Servire prima dei pasti. Nella zuppa di miso non è prevista l'aggiunta ne di sale ne di olio!

domenica 16 aprile 2017

Il colore dei cibi

Si è sempre conosciuto dell'importanza di frutta e verdura nell'alimentazione quotidiana, ma lo sapevate che il cibo consumato giornalmente con più regolarità può rilevare molto della nostra personalità? Abbiamo sempre preso esempio dai dietologi e nutrizionisti che sostengono l'importanza dei colori nei cibi che mangiamo; sfruttando l'arcobaleno che la natura ci offre, gli possiamo raggruppare in cinque colori: rosso, giallo/arancio, bianco, verde e blu/viola. Ogni colore ha caratteristiche e particolarità diverse, e non si fa riferimento solo all'importanza delle sostanze nutritive, perchè il colore che più ci attira, facilmente con più frequenza, ci rivela anche la nostra personalità! 

Zucchine su crema di Topinambur (Secondo)

Ingredienti per 4 persone
  • 400 grammi di zucchine
  • 5 foglie di salvia tritata
  • 1 cipolla media
  • 1/2 limone 
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiai di aceto di mele o aceto di riso
  • sale marino integrale (quanto basta)
Preparazione: in una padella antiaderente, con un filo di olio extra vergine di oliva, fare saltare la cipolla. In un secondo tempo aggiungere la salvia, il limone tagliato precedentemente a fettine, le zucchine e fare insaporire per pochi minuti. Unire l'aceto di mele e poca acqua, lasciare stufare a fuoco medio per una decina di minuti. Per la preparazione della crema di topinambur (rapa tedesca simile alla patata) bisogna far soffriggere, in pochissimo olio extra vergine di oliva, la cipolla e la carota tritata. Aggiungere i topinambur lavati, raschiati dalla buccia esterna e tagliati precedentemente a pezzettini, un pò di acqua e fare cuocere per dieci minuti circa. Dopo la cottura, frullare i topinambur utilizzando il minipimer (frullatore a immersione). Per la preparazione del piatto, cominciare con uno strato di crema di topinambur e poi, adagiateci le zucchine tagliate precedentemente a rondelle. 

Lasagne al ragù di lenticchie (Primo)

Ingredienti per 4 persone
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 500 grammi di lenticchie
  • 1 confezione di pasta per lasagne secca
  • 2 spicchi di aglio
  • sale e pepe (quanto basta)
  • salvia e alloro (qualche foglia)
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro bio
  • besciamella veg bio (fatta con il latte di riso, la farina, la noce moscata e l'olio extravergine di oliva)
  • parmigiano vegano (quanto basta) fatto con il trito di mandorle, di semi di girasole, di semi di sesamo e il lievito di birra alimentare secco
  • 1 mozzarella vegana bio
  • vino bianco secco (quanto basta)
Preparazione: cuocere il soffritto leggero mettendo un pò di olio extra vergine di oliva e acqua sul fondo di una padella antiaderente, inserire poi la carota, il sedano e la cipolla tritati. Fare stufare il soffritto per un pò, con l'aggiunta di un goccio di vino bianco secco. In un secondo tempo, aggiungere le lenticchie e i due spicchi di aglio schiacciati. Lasciare insaporire girando di volta in volta, poi versare un litro e mezzo di acqua calda, il sale, il pepe, l'alloro, la salvia e i tre cucchiai di passata. Coprire e lasciare insaporire il sugo fino a quando non risulta cotto. Preparare la lasagna componendo gli strati con la pasta di lasagne secca, il sugo di lenticchie e un pò di besciamella preparata precedentemente. Nell'ultimo strato aggiungere un pò di sugo, una spolverata di parmigiano vegano grattugiato e un filo di olio extra vergine di oliva. Infornare per 30 minuti a 190°C. 

Fave e Carciofi con pistacchi tostati (Antipasto)

Ingredienti per 4 persone:
  • 200 grammi di fave fresche
  • 1 limone bio (utilizzare il succo)
  • 2 manciate di pistacchi siciliani al naturale (reperibili nei negozi o supermercati bio)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale integrale e pepe (quanto basta)
Preparazione: scegliere dei carciofi privi di "barba", togliere le foglie esterne e tagliare le cime e il gambo, immergeteli in acqua con l'aggiunta del succo di limone, per 10 minuti. Passato il tempo di posa, asciugare e tagliare i carciofi a lamelle sottili. Passiamo alle fave. Sbucciare le fave togliendo anche la pellicina esterna, aggiungile ai carciofi e condisci il tutto con l'olio extra vergine di oliva, il succo di limone e un pizzico di pepe. Tostare in padella o nel forno i pistacchi al naturale non salati e diffondeteli sull'insalata. 
Questo è un piatto completo, può essere servito come antipasto, contorno o base per fresche insalate fredde con orzo, farro o cous cous integrale. 

martedì 4 aprile 2017

Zucca con crema di noci macadamia e funghi marinati

Ingredienti per 2 persone:
  • 200 grammi di zucca
  • 100 grammi di noci di macadamia
  • 6 funghi champignon
  • 1 limone e mezzo (succo)
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di succo di agave (sciroppo)
  • olio extravergine di oliva (quanto basta)
  • acqua (quanto basta)
  • sale (quanto basta)
Preparazione: con un pelapatate togliere la buccia della zucca e con una mandolina tagliare a fette la polpa. Mettetela in una terrina e versate il succo di mezzo limone, un goccio di olio e un pizzico di sale. Lasciare riposare per 20 minuti. Pulire i funghi, lavateli bene e tagliateli a fettine sottili. Metteteli in una ciotola e versateci sopra la salsa di soia, il succo di mezzo limone e il cucchiaio di succo d'agave. Miscelare bene in maniera da far assorbire la marinatura e lasciare riposare per 20 minuti. Per fare la crema di macadamia bisogna prendere le noci e metterle nel bicchiere del frullatore a immersione, aggiungere il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e circa un terzo di bicchiere d'acqua. Frullare tutto fino a ottenere una crema soffice (se viene troppo densa aggiungere ancora acqua un poco alla volta). Servire il tutto nelle coppette in vetro. 

mercoledì 29 marzo 2017

Hamburger di pesce spada

Ingredienti:
  • 500 grammi di pesce spada macinato
  • 1 uovo
  • 50 grammi di patate gialle lessate
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai colmi di pangrattato
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla tritata e ben rosolata
  • 1 pomodoro sbucciato, senza semi e tritato
  • 1 cucchiaio di gomasio (si ottiene dalla tostatura dei semi di sesamo)
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione: in una ciotola mettere il pesce spada sminuzzato a mano insieme a tutti gli altri ingredienti, iniziare a mescolare fino a ottenere un impostato omogeneo. Aggiungere anche un pochino di sale con il pepe. Formare quattro hamburger, cuoceteli a fuoco basso in una padella antiaderente. Serviteli a piacere con una insalata mista fresca e riso bianco cotto a vapore. 

martedì 21 marzo 2017

Chips di pomodori alla paprica

Ingredienti per 4 persone:
  • 10 pomodori tondi e sodi
  • 1/2 cucchiaino di paprica dolce
Preparazione: tagliare i pomodori a fettine di 2 millimetri di spessore, adagiateli su un foglio di carta da forno e aromatizzateli con la paprica dolce. Cuocere a 100°C per 2 ore. Conservateli al fresco in un contenitore a chiusura ermetica. 

mercoledì 8 marzo 2017

Torta Primavera by Cristina

Ingredienti:
  • 250 grammi di mascarpone
  • 250 grammi di ricotta biologica
  • 500 ml di panna liquida fresca da montare
  • 1 pan di spagna già confezionato di 400 grammi (si compra nei supermercati)
  • 40 grammi di mandorle affettate
  • 40 grammi di mirtilli rossi
  • 90 grammi di arancia candita
  • 90 grammi di ciliegie candite
  • 20 ml di aroma liquido alla vaniglia (corrispondenti a 2 bottigliette piccole)
  • limone liquido (quanto basta)
  • gocce di cioccolata (quanto basta)
Preparazione: In una ciotola montare 250 ml di panna liquida fresca, aggiungere la ricotta biologica, il mascarpone, i 90 grammi di arancia candita, i 20 ml di aroma liquido alla vaniglia e una manciata di gocce di cioccolata. Miscelare il tutto fino ad ottenere una crema omogenea. Prendere il pan di spagna e dividetelo in tre strati (di solito quelli confezionati, venduti al supermercato, sono già tagliati). Al primo strato aggiungere qualche goccia di limone liquido poi con una spatola, mettere uno strato di crema preparata precedentemente. Al secondo e terzo strato, farcire il pan di spagna, con l'aggiunta di qualche goccia di limone liquido e la crema. Alla fine della farcitura, aggiungere le mandorle affettate, i mirtilli rossi e qualche goccia di cioccolata. Per concludere la torta, montare i restanti 250 ml di panna liquida fresca, con l'aiuto del saccapoche, formare delle roselline aggiungendo poi, le ciliegie candite.  

martedì 28 febbraio 2017

Ragù Vegetali - Ragù di Soia

Ingredienti per 4 persone:
  • 150 grammi di bocconcini di soia da reidratare (aggiungere liquidi o acqua)
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 carota
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
  • 1/2 cucchiaino di polvere di coriandolo
  • 1/2 bicchiere di passato di pomodoro
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione: reidratare in maniera completa i bocconcini di soia in acqua tiepida. Frullare i bocconcini di soia fino a quando non si ottiene una specie di macinato (simile alla carne trita). Tritare la cipolla, l'aglio e la carota, metteteli in un tegame profondo con l'aggiunta di un pochino d'olio. Fare un leggero soffritto con il trito di verdure, lo zenzero e lasciare insaporire per bene, giusto un paio di minuti. Aggiungere i bocconcini di soia tritati, il pomodoro e il coriandolo, qualche cucchiaio di brodo vegetale e stufare per cinque minuti. Adesso, versare tutto il brodo e continuare la cottura per circa trenta minuti o fino a completo assorbimento del brodo vegetale. A piacere, aggiustare con il sale e il pepe!

venerdì 24 febbraio 2017

Chai Tea Latte

Si tratta della nuova tendenza che trionfa da Londra a San Francisco e si chiama chai tea latte. E' una nuova bevanda di ispirazione indiana formata da tè, latte e spezie (zenzero, cardamomo, cannella, chiodo di garofano, pepe, anice stellato oppure i semi di finocchio). Il chai tea latte è buonissimo, riscalda, risulta un pochino più leggero del cappuccino, meno eccitante di un caffè ma soprattutto ha un profumo speziato irresistibile. Sembra che a San Francisco oggi ci siano più Chai Tea Bar che caffetterie! 
Ecco la ricetta per preparare il chai tea latte a casa: bisogna prendere un pentolino, e scaldare fino quasi all'ebollizione, un litro di acqua. Aggiungere un pezzetto di cannella, uno di zenzero, uno di anice stellato, uno di chiodo di garofano, tre semi di cardamomo schiacciati e fare bollire tutto. Dopo circa 15 minuti, aggiungere 500 ml di latte fresco, un cucchiaio scarso di tè nero e un cucchiaio di zucchero integrale di canna. Riportare a temperatura, senza far bollire. Spegnere il fuoco, fare riposare 5 minuti e filtrare.  

lunedì 20 febbraio 2017

Frittelle di ricotta

Ingredienti per 4 persone:
  • 250 grammi di ricotta (meglio di pecora)
  • 30 grammi di zucchero bianco semolato
  • 2 uova
  • 1 baccello di vaniglia
  • 65 grammi di farina 00
  • 1 arancia non trattata
  • zucchero a velo (quanto basta)
  • 100 grammi di marmellata di arancia
  • olio di semi di arachidi (quanto basta)
Preparazione: mettere la ricotta nel colino appoggiato sopra a una ciotola e mettetela in frigo per 2 o 3 ore, in maniera che la ricotta perda tutto il liquido in eccesso. Con la lama di un coltellino, fare una incisione al baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, prendere i semini e metteteli in una ciotola. Aggiungere la ricotta e lavoratela per bene utilizzando una frusta a mano, in modo da renderla cremosa.
Amalgamare insieme alla ricotta anche la farina setacciata in precedenza, un pò alla volta, lo zucchero semolato, le uova e la scorza grattugiata dell'arancia lavata bene; mettere in frigorifero tutto il composto per 3 ore. Nel frattempo, spremere l'arancia, diluire la marmellata con 4 o 5 cucchiai di succo d'arancia spremuto e scaldare leggermente. A parte, in una padella a bordi alti, scaldare abbondante olio in maniera che risulti ben bollente. Aiutandovi con 2 cucchiai, immergete piccoli pezzi di pastella di ricotta, un pò alla volta, friggeteli fino a quando saranno ben dorati. Sgocciolare le frittelle con l'aiuto di un mestolo forato, su carta assorbente da cucina, lasciatele quasi del tutto raffreddare e spolverizzatele con lo zucchero a velo, fatto cadere da un colino a maglie fitte. Servire le frittelle con la salsa all'arancia preparata prima.  

lunedì 13 febbraio 2017

Cuori allo Zenzero

Ingredienti per 4 persone:

  • 1,5 ml di latte
  • 80 grammi di zucchero
  • 80 grammi di zenzero fresco
  • 1 limone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 3 tuorli di uova
  • 200 grammi di panna
  • 100 grammi di ananas sciroppato + 80 grammi di sciroppo (ananas)
  • succo di arancia (quanto basta)
  • 1/4 di mela
  • 1/2 cucchiaio di zucchero di canna
  • 60 grammi di carota
  • 4,5 grammi di gelatina in fogli
Preparazione: con la lama di un coltellino, fare un incisione sulla bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e prendere i semini. Metteteli in un pentolino con il latte e la scorza del limone, portare a fuoco lento in ebollizione, spegnere il fuoco, aspettare circa 15 minuti e poi filtrare. Montare i tuorli per parecchio tempo, con 60 grammi di zucchero, unire il latte tiepido un poco alla volta, passare tutto il composto in un pentolino e fate infittire a bagno maria continuando a mescolare. Aggiungere la gelatina (prima va messa a mollo per 5 minuti in acqua fredda, sgocciolata e strizzata), poi spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.
Con l'uso delle mani e l'aiuto di una garza, sbucciare, grattugiare e spremere lo zenzero. Dopo aver lavorato lo zenzero, scaldatene 3 cucchiai con l'aggiunta di 5 cucchiai di acqua, 20 grammi di zucchero e miscelare. Fare bollire lo sciroppo per 1 minuto, lasciandolo intiepidire e unitelo alla crema preparata precedentemente. Aggiungere la panna montata e versare il composto in 4 stampi a forma di cuore. Lasciare riposare in frigo per 5 o 6 ore. 
Preparazione della crema bavarese: cuocere per pochi minuti, l'ananas e la mela tagliati a dadini, lo sciroppo d'ananas, 3 cucchiai di succo di limone, il succo di mezza arancia, lo zucchero di canna rimasto (20 grammi circa) e la carota grattugiata. Frullare tutti gli ingredienti, formate la crema bavarese e servitela con la salsa preparata. 

giovedì 2 febbraio 2017

Piccoli Elettrodomestici

In una cucina non possono mancare i piccoli elettrodomestici che fanno ogni tipo di azione in grado di aiutarci nella preparazione di gustose pietanze. Ci siamo mai chiesti se tutti i piccoli elettrodomestici siano davvero indispensabili? Io credo di si, alcuni, a prescindere, sono molto utili perchè ci possono aiutare a risparmiare tempo e a svolgere con più facilità le funzioni e i passaggi noiosi che comportano la preparazione di una ricetta. Io credo che i piccoli elettrodomestici indispensabili siano:
  • I robot da cucina - nelle ricette spesso si deve tritare, sminuzzare, macinare e grattugiare i cibi. Ecco, i robot da cucina sono adatti per affettare, impastare, frullare ed altro....aiutandoci nello svolgimento delle ricette, in minor tempo. 
  • I sbattitori - sono utili per montare la panna o gli albumi dell'uovo. Sono spesso utilizzati per gli impasti delle torte. 
  • I frullatori - servono per miscelare gli ingredienti liquidi e per la preparazione di bibite con la frutta. 
  • Il tostapane - sono adatti per velocizzare la preparazione delle fette di pane tostato, senza accendere il forno. 

martedì 31 gennaio 2017

Torta di Patate e Erbette selvatiche

Ingredienti per la pasta:
  • 300 grammi di farina 
  • 1 bustina di lievito in polvere per torte salate
  • acqua (quanto basta)
  • sale (quanto basta)
Ingredienti per il ripieno:
  • 500 grammi di patate
  • 200 grammi di zucca
  • un mazzetto di prezzemolo
  • borragine (quanto basta)
  • ortica e varie erbette a piacere
  • 1 cipolla
  • burro (quanto basta)
  • noce moscata (quanto basta)
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione: impastare la farina con l'acqua, il lievito e il sale. Lavorare gli ingredienti con l'uso delle mani, fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Formare una palla, che lascerete a riposare per circa mezz'ora. Per la preparazione del ripieno bisogna fare bollire le patate, dopo la cottura vanno sbucciate e schiacciate. Tritare il prezzemolo con le erbette e la borragine. In una padella antiaderente soffriggere, con un pochino di burro, la cipolla e unire la zucca tagliata precedentemente a cubetti e fate cuocere il tutto. Anche le patate dovranno soffriggere, per pochi minuti, in una padella antiaderente con un pochino di burro. Quando saranno pronte, unire il trito di erbe cotte, il sale, il pepe e la noce moscata. Ora è arrivato il momento di lavorare la pasta con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile. Dividere la sfoglia in due parti. Prendere una metà della sfoglia, posatela in un teglia e riempitela con il ripieno di patate, erbette e zucca. Adagiare la seconda metà della sfoglia sopra il ripieno, bucherellatela con una forchetta e chiudete bene i bordi. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 35-40 minuti.   

venerdì 27 gennaio 2017

La cucina facile....il microonde

Da tantissimo tempo ormai il forno a microonde è un elemento fondamentale per le nostre cucine. Dopo un lunghissimo periodo di diffidenza (oggi quasi completamente superata), la cucina a microonde è una valida alternativa alla cucina tradizionale, non solo nella sua funzione base (riscaldare gli alimenti), ma anche nella vera e propria preparazione di piatti e ricette, pur con alcune limitazioni. Facciamo un passo indietro e diciamo che il microonde fu messo sul mercato agli inizi degli anni Cinquanta, prima negli Stati Uniti e poi in Giappone, solo un decennio più tardi, arrivò in Europa. In Italia si è affermato più lentamente, con il cambiamento degli stili di vita. Le microonde sono onde elettromagnetiche generate da una valvola, chiamata Magnetron, che vengono riflesse dalle pareti e dallo sportello del forno e, che penetrano nei recipienti senza alterarsi. Sono assorbite dalle molecole dell'acqua, di grasso e di zucchero dei cibi. Le molecole, messe in forte attrito, provocano il calore che serve a cuocere gli alimenti. La cottura avviene per conduzione, dall'esterno dei cibi verso il loro interno (fino a 5 cm). Un consiglio: per una cottura ottimale, non bisogna lasciare il cibo tolto dal frigo a temperatura ambiente, ma metterlo direttamente nel microonde!

martedì 24 gennaio 2017

La farina

La composizione di una farina varia di molto, in base al tipo di frumento da cui si ricava (su di esso agiscono la natura del suolo, il clima e i trattamenti svolti dagli agricoltori), e in base allo sviluppo di raffinazione in cui è stata sottoposta la cariosside (crusca e cruschello). Nello sviluppo di molitura (particolare macinazione), infatti l'involucro esterno della cariosside si divide dalla parte inferiore (il germe), ricco di proteine, e dalla parte interna, amidacea (endosperma), ricca di glutine (sostanza proteica) e dalla compattezza gommosa, in grado di trattenere durante l'impasto fino al 200% del suo peso. Oggi in commercio quasi tutte le farine sono prodotte con l'utilizzo di mulini a cilindri che permettono l'alta macinatura e l'abburattamento (sviluppo di setacciatura graduale dei cereali macinati). Per la legislazione italiana si specifica che:
  • 00 è la farina che ha subito un abburattamento del 50%
  • 0 è la farina che ha subito un abburattamento del 72%
  • 1 è la farina che ha subito un abburattamento del 80%
  • 2 è la farina che ha subito un abburattamento del 85%
  • la farina integrale ha subito solo un primo processo di macinazione, senza un successivo buratto (macchina fornita di un sistema di setacci a tamburo)
Il fior di farina è un tipo di prodotto finissimo, ottenuto macinando la parte più interna del chicco. Contiene glutine di qualità e viene considerata la farina per eccellenza, nella produzione dolciaria. I dolci saranno più sani e digeribili se usiamo farine che provengono da cereali e tuberi (organi sotterranei provenienti dalla trasformazione di un fusto o di una radice) coltivati e conservati con sistemi che escludono l'impiego di prodotti chimici. 

martedì 17 gennaio 2017

Confettura di Mele e Zenzero

Ingredienti:
  • 1,5 Kg di mele
  • 500 ml di acqua
  • la scorza di 2 limoni
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1,5 Kg di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di zenzero fresco grattugiato
Preparazione: sbucciare le mele, togliere il torsolo e tagliarle a fettine sottili. Mettere in un tegame le mele, l'acqua, il succo di limone, la cannella e lo zenzero in polvere. Cuocere fino a quando le mele non saranno diventate morbide. Aggiungere lo zucchero semolato e lo zenzero grattugiato. Continuare la cottura fino a quando lo zucchero si sarà sciolto del tutto. Aumentare la fiamma e portare a ebollizione fino a raggiungere il punto di assestamento. Togliere la pentola dal fuoco e lasciare riposare la confettura per 10 minuti, prima di metterla a cucchiaiate nei vasetti sterilizzati in precedenza. I vasetti si potranno chiudere quando la confettura si sarà raffreddata. 

sabato 14 gennaio 2017

Focaccine ripiene

Ingredienti per 4 focaccine:
  • 120 grammi di farina bianca + quella per la spianatoia
  • 10 grammi di lievito di birra
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 60 ml di acqua
  • olio di semi (quanto basta)
  • semi di sesamo tostati (quanto basta)
Ingredienti per il ripieno:
  • 150 grammi di grasso di prosciutto cotto tritato
  • 120 grammi di zucchero
  • 90 grammi di gherigli di noci tritati
  • 1 cucchiaio di lardo tritato
Preparazione per l'impasto: prima di tutto, setacciare la farina e aggiungere, mescolando, il lievito sbriciolato, lo zucchero e l'acqua tiepida. Lavorare l'impasto per 7-8 minuti e poi lasciatelo lievitare, coperto, per circa 2 ore, in un luogo caldo.
Preparazione del ripieno: in una ciotola mescolare il grasso del prosciutto cotto, lo zucchero, il lardo, i gherigli di noci tritati e poi, va insaporito (tenuto a riposo) per circa 1 ora. In una padella antiaderente fare rosolare tutti gli ingredienti del ripieno per 5 minuti, a fuoco moderato. Poi lasciare raffreddare tutto il composto per almeno 1 ora, prima di usarlo. 
Preparazione della focaccina: quando l'impasto sarà lievitato, lavoratelo per altri 3-4 minuti sul piano di lavoro leggermente infarinato e poi, con la farina, formare un cilindro lungo circa 25 centimetri e ritagliatene otto dischi di 3 centimetri di spessore. Schiacciare ogni disco sul palmo disteso della mano sinistra, chiudetela leggermente e ponete al centro della pasta, in maniera da coprirlo del tutto, 1 cucchiaio di ripieno. Chiudere la mano in modo che il ripieno rimanga all'interno e tirare i bordi della pasta per chiudere la focaccina, quindi schiacciatela verso l'alto, in maniera che diventa bella rotonda. Spennellare con un pò di olio la superficie del cestino di bambù per la cottura a vapore, sistemare le focaccine, spennellatele con un pò di olio e spolverizzatele con i semi di sesamo. Coprire il cestello e cuocere a vapore per 25 minuti. Queste focaccine si servono e si mangiano calde. 

giovedì 12 gennaio 2017

Crema fritta ( Emilia Romagna)

Ingredienti:
  • 100 grammi di farina 
  • 5 uova
  • 50 grammi di zucchero
  • 5 ml di latte
  • 1 limone non trattato
  • pangrattato (quanto basta)
  • olio di semi di arachide (quanto basta)
  • zucchero a velo (quanto basta)
  • 1 pizzico di sale
Preparazione: in un tegame dai bordi alti, mescolare per bene 2 uova e 1 tuorlo con lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e il sale. Quando si è ottenuta una crema omogenea, amalgamare con cura la farina, poca per volta e miscelare, diluendo con il latte fatto precedentemente riscaldare. Mettere il tegame sul fuoco basso e portare la crema a ebollizione senza mai smettere di mescolare. Fare cuocere la crema per qualche minuto e poi versatela in una teglia precedentemente inumidita, livellandola a uno spessore di 2 centimetri circa. Una volta raffreddata e addensata, tagliare la crema a rombi di 3-4 centimetri di lato che, dopo aver passato nelle rimanenti uova sbattute e nel pangrattato, fare dorare in olio bollente. Fare asciugare i dolcetti su carta da cucina. Servire caldi e spolverizzateli con lo zucchero a velo! 

martedì 10 gennaio 2017

Ravioli ripieni

Ingredienti per la pasta (per 4 ravioli)
  • 250 grammi di farina
  • 1 yogurt di soia naturale (125 grammi)
  • 30 ml di olio di sesamo pressato a freddo
  • 12 grammi di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino raso di sale
Ingredienti per il ripieno:
  • 200 grammi di tofu affumicato
  • 2 cucchiaini colmi di tahin bianco (crema di sesamo)
  • 1 cucchiaio di succo di zenzero fresco
  • 1 cipollina fresca tagliata finemente
Preparazione: per la realizzazione del ripieno frullare il tofu affumicato con il tahin e il succo di zenzero. Togliere il composto dal mixer e aggiungere la cipollina tagliata finemente. Preparare la pasta miscelando la farina con il sale e il lievito di birra che precedentemente è stato sciolto in un goccio di acqua tiepida, aggiungere l'olio di sesamo e lo yogurt di soia, fino a realizzare una pasta morbida, elastica e non collosa. Infarinare leggermente la pasta, metterla in una terrina che verrà coperta con un panno umido, lasciandola riposare 2 ore in un luogo tiepido. Dividere la pasta in 4 parti. Spianare ciascuna parte con il mattarello e porre al centro il ripieno per poi ripiegare la pasta su se stessa e chiudere bene il bordo con una forchetta. Cuocere i ravioli in una padella antiaderente, rivoltandoli spesso, facendo attenzione che non brucino e che la pasta risulti poi ben cotta. Servire caldi!

sabato 7 gennaio 2017

Involtini di melanzana e tonno

Ingredienti:
  • 80 grammi di tonno sott'olio sgocciolato
  • 1 melanzana tonda
  • 70 grammi di ricotta
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione: tagliare la melanzana a fette sottili, salare e lasciarle riposare per circa un'ora. Passato il tempo, sciacquare e asciugare le fette della melanzana con cura, aiutandoti con della carta assorbente. Dopo di che grigliare le fette su una griglia ben calda e, appena pronte, lasciatele raffreddare. In un recipiente mettere il tonno, la ricotta e un pò di pepe. Disporre il composto ottenuto su ogni fetta grigliata della melanzana e condire con un pochino di olio extra vergine di oliva. Per concludere, arrotolare le fette della melanzana su se stesse e fermartele con uno stuzzicadenti. Mettere gli involtini su di un piatto da portata, pronti per essere serviti.

Hamburger alla Crusca

Ingredienti per 2 persone:
  • 400 grammi di carne macinata di manzo
  • 2 cucchiai di crusca di grano
  • 1 cucchiaio di crusca d'avena
  • 1 cipolla
  • 1 uovo 
  • sale (quanto basta)
  • pepe (quanto basta)
  • olio extra vergine di oliva (quanto basta)


Preparazione: mescolare la carne macinata, i due tipi di crusca, la cipolla tagliata a pezzettini, l'uovo precedentemente sbattuto, il sale e il pepe. Dividere il composto a metà e formare due hamburger di circa 2 centimetri di spessore. Ungere una piastra antiaderente con due gocce di olio extra vergine di oliva, asciugare poi con della carta da cucina e metterla sul fuoco (possibilmente medio) a riscaldarla. Quando sarà calda, grigliare gli hamburger per 5 o 7 minuti per lato. A fine cottura servire gli hamburger ancora caldi. 

Google+ Followers